Terroir

Vendemmia

Lugana

La vendemmia 2019 ha regalato più soddisfazioni di quanto ci si prospettava a fine agosto.
Nelle terre del Lugana, dopo una stagione estiva caratterizzata da un’ umidità persistente e temperature elevate, si ha avuto un cambio climatico con escursione termica favorevole alla maturazione dell’uva dalla seconda settimana di settembre.
Questo fattore ha permesso un’evoluzione perfetta dell’acino con un’acidità più che equilibrata ed un residuo zuccherino elevato, maggiore rispetto la vendemmia 2018.
I presupposti per il vino Lugana DOC 2019, in imbottigliamento a marzo 2020, sono entusiasmanti.
Aromi, freschezza, equilibrio e sentori di frutta fresca al naso saranno i protagonisti di quest’ultima vendemmia dalle mille sorprese organolettiche.

Valpolicella Classica

Durante questa vendemmia 2019, in Valpolicella, ci sono state sorprese positive in vigneto.
L’uva Corvina e Corvinone era perfetta, gli eventi atmosferici estivi come grandine e forte vento fortunatamente non hanno colpito le vigne.
La struttura organolettica dei grappoli è piuttosto equilibrata, residuo zuccherino ed acidità sono componenti fondamentali sopratutto quando si deve raccogliere le uve per l’appassimento.
La quantità per ettaro ha rispettato la DOC anzi, vista la potatura estrema durante lo scorso inverno, la vigna ha prodotto qualche grappolo in meno rispetto la media degli anni precedenti.
I presupposti per il nuovo Valpolicella Classico che sarà imbottigliato sicuramente non prima di ottobre 2020, fanno ben sperare in un vino rosso vivo, fruttato con sentori di ciliegia, brioso e vivace sia in bocca che al naso.
L’Amarone Classico DOCG 2019 sarà piuttosto strutturato, imponente e speziato ma, come tutti gli Amaroni, bisognerà aspettare almeno fino al 2024 per iniziare a degustarlo.

Lo Staff Onepiò Winery ringrazia tutte le persone che hanno collaborato e lavorato per l’ottimo risultato ottenuto dalla Vendemmia 2019.


01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12